Programma

Cantiere poetico per Santarcangelo 2021 / copertina programma

scarica il programma

Tutti gli eventi sono con ingresso a contributo libero.
Le prenotazioni sono attive a partire dal 18 agosto su eventbrite.it

DOMENICA 5 SETTEMBRE

ore 17 – Biblioteca A. Baldini
Inaugurazione mostra
Santapoesia
di Gianluigi Toccafondo
Aperta fino al 29 settembre, nei giorni di apertura della Biblioteca e durante gli incontri del Cantiere poetico.

Un nuovo progetto d’arte di Gianluigi Toccafondo per il Cantiere poetico, che nasce dall’ideazione del manifesto e si completa con l’allestimento di una mostra che rappresenta gli universi di bambine e bambini intenti a rimettere in circolazione l’energia vitale dell’infanzia e dell’adolescenza.
prenota qui

ore 18.30 – Biblioteca A. Baldini
Lettura scenica
Carteggio Teresa Franchini e Odoardo Campa
a cura di Serena Balivo e Nicoletta Fabbri
Il carteggio è un dono di Manlio Maggioli alla Città di Santarcangelo

La relazione epistolare documenta un momento importante del panorama letterario e teatrale italiano, con citazioni di importanti personaggi, come Rosso di San Secondo, Sem Benelli, Grazia Deledda, Sibilla Aleramo, Camillo Antona Traversi, Curzio Malaparte, Luigi Pirandello, Alfredo Oriani, e offre una puntuale testimonianza degli slanci di pensiero e delle difficoltà produttive di un’epoca teatrale non così distante dalla nostra.
prenota qui 

 

MERCOLEDI’ 8 SETTEMBRE

Dalle ore 11 alle ore 18 – Biblioteca A. Baldini
Performance, più volte al giorno in orari diversi
Teatro Patalò
Porta poetica. L’oracolo è un adolescente
con Martina Raggini, Simone Silvestri, Alida Mancini, Camilla Savini, Diletta Casali, Francesco Mami, Giulia Castellani; altre ragazze e ragazzi partecipanti al laboratorio di avvicinamento all’arte dell’attore
a cura di Isadora Angelini e Luca Serrani

Un nuovo incontro con le parole di maestre e maestri poeti, dove le voci di adolescenti, come un oracolo, si faranno tramite di visioni antiche o contemporanee, nel tentativo di creare un contatto con il nostro indecifrabile presente.
ore 11 – prenota qui | ore 11.20 – prenota qui | ore 11.40 – prenota qui | ore 12.00 – prenota qui | ore 12.20 – prenota qui | ore 12.40 – prenota qui | ore 13.00 – prenota qui | ore 13.20 – prenota qui | ore 13.40 – prenota qui | ore 14.00 – prenota qui | ore 14.20 – prenota qui | ore 14.40 – prenota qui | ore 15.00 – prenota qui | ore 15.20 – prenota qui | ore 15.40 – prenota qui | ore 16.00 – prenota qui | ore 16.20 – prenota qui | ore 16.40 – prenota qui | ore 17.00 – prenota qui | ore 17.20 – prenota qui | ore 17.40 – prenota qui | ore 18.00 – prenota qui 

dalle ore 18 alle ore 01 – Sferisterio
Ristoro e convivio
Cactus Cafe
Unique – Il fascino dell‘esperienza

Tutte le sere, dall’8 al 12 settembre, sarà disponibile un servizio food per pasteggiare prima, durante e dopo gli spettacoli. Il bar Unique di Cactus Cafe garantirà sempre il servizio beverage, con proposte di dj set.

Mercoledì 8, Anna la Rouge; giovedì 9, Volumetrica Vision; venerdì 10, Dj Pof; sabato 11, Matteo Pignataro Dj; domenica 12, Andy Deejay from The rock’n’roll kamikazes

ore 21 – Sferisterio
Chiamata pubblica – Lettura scenica
La Poesia vive a Santarcangelo. Manutenzione quotidiana delle parole
a cura di Annalisa Teodorani | Sindaca di Santarcangelo Città della Poesia
Musiche di Bevano Est

I poeti che aderiranno alla Chiamata pubblica leggeranno ognuno due poesie inedite e una poesia di un maestro a cui si ispirano. Una antologia aggiornata di poeti, donne e uomini, che vivono e attraversano la Città della Poesia. Parole portanti che mantengono in vita la cultura della poesia, con lo sguardo rivolto al futuro e nel cuore l’insegnamento dei grandi poeti: Tonino Guerra, Giuliana Rocchi, Raffaello Baldini, Nino Pedretti, Flavio Nicolini, Gianni Fucci.
prenota qui

ore 23 – Sferisterio
Concerto
Bevano Est
Graniglia
Stefano Delvecchio, organetto
Davide Castiglia, violino
Giampiero Cignani, clarinetti

Graniglia contiene undici brani originali che si ispirano alle danze popolari: mazurche, walzer, scottish, polke, bourree, che presentano nella struttura e nella esecuzione qualche “disturbo” per eventuali danzatori. Non sono immediati, ma da assimilare e richiedono coreografie personali.
prenota qui

 

GIOVEDÌ 9 SETTEMBRE

9, 10, 11 settembre, dalle 9.30 alle 11.30 – Giardino Met
Laboratorio / Esplorazioni d’arte, 8 – 11 anni
Atlanti di segni e canti
dedicato ai maestri Federico Moroni e Maria Maltoni
a cura di Casa di Gesso
con Antonia Casadei e Roberta Magnani, maestre della Scuolina di arti sceniche e teatro a misura di bambine e bambini
con Serena Balivo, attrice della Piccola Compagnia Dammacco

Ogni giornata sarà scandita da momenti di lettura, disegno, scrittura e lavori d’allestimento che dialogano con lo spazio circostante e la sua indole. Si daranno forma ad atlanti fatti d’oggetti, reperti e scoperte, fatti di storie e di piccole drammaturgie.
prenota qui

ore 15 – Supercinema
Cartoon Club / Prima parte
Il cinema d’animazione che introduce alla vita
Proiezioni dedicate ai bambini di 6 – 11 anni e agli adulti, insieme
a cura di Sabrina Zanetti

Una rassegna di cortometraggi animati provenienti da tutto il mondo, ai quali si potrà assistere solo se adulti e bambini si presenteranno insieme. Un’esperienza consapevole di un viaggio comune per emozionare e far riflettere attraverso storie che parlano direttamente al cuore, così come farebbe la voce di un maestro di vita.
prenota qui

ore 17 – Teatro Il Lavatoio
Proiezione documentario
Arte per nulla (La Scuola di Bornaccino), di Flavio Nicolini, 1968; durata 14 minuti
Al termine della proiezione sarà distribuita la stampa del soggetto per il cortometraggio.

Anteprima della nuova edizione e Lettura scenica
Federico MoroniArte per nulla, 1964
note critiche di Michele Caputo e Simonetta Nicolini, Vallecchi, Firenze, 2021
incontro con Claudio Franzoni e Simonetta Nicolini
con la partecipazione di Alessandro Bacci, direttore della casa editrice
proiezione di immagini dei disegni della Scuola di Bornaccino
lettura di brani a cura di Silvio Castiglioni

Arte per nulla è pubblicato nel 1964 da Federico Moroni, insegnante presso la Scuola di Bornaccino dove aveva messo in pratica, per vent’anni, un’idea visionaria e al tempo stesso concretissima di didattica del disegno. Collocandosi su un elitario sentiero battuto da poeti e pittori a partire dall’Ottocento, il libro si presenta come un’elegantissima dichiarazione di poetica dell’artista e un gesto di fiducia del maestro nelle potenzialità dell’insegnamento libero dell’arte ai bambini.
prenota qui

ore 21 – Sferisterio
Coro di bambini con genitori
Associazione Il Torrione Microteatro
Coro Poetico Fafin
Il maestro è nell’anima
dedicato a Pier Paolo Pasolini e Federico Moroni
direzione del coro Ala Ganciu
direzione artistica Luigi Cilumbriello
con la collaborazione della Scuola di musica comunale Giulio Faini di Santarcangelo
durata 15 minuti

Sogni. Sogno la figura del maestro o maestra di scuola di oggi, vestito da direttore d’orchestra. Senza bacchetta. Sogno la classe, i bambini, i ragazzi, come una piccola ensemble di stru/menti; i loro pensieri come suoni: legni, archi, ottoni, pianoforte, arpa, percussioni. Sogno la scuola come un luogo magico dove ogni studente ha la sua narrazione di vita e il suo relativo suono.

a seguire

Concerto
Fabio Mina e Fabio Fiori
iSolitudini
Un viaggio musicale e narrativo per isole reali e fantastiche, passate e presenti
Un percorso musicale che si intreccia con frammenti narrativi contenuti nell’ultimo libro di Fabio Fiori, Isolario Italiano, che l’autore presenterà in quest’occasione e che ha ispirato le ultime uscite discografiche di Fabio Mina. Se il viaggio è esercizio di meticciato, le isole sono altari sincretici, verso cui siamo irrefrenabilmente attratti anche per scoprire la nostra iSolitudine.
prenota qui

ore 23 – Sferisterio
Concerto
Trio Vireo
Improvvisazione
Fabio Mina, fiati, effetti, sintetizzatore
Mirco Ballabene, contrabbasso
Danilo Rinaldi, batteria (prestazione gratuita)

Trio devoto all’improvvisazione, i musicisti esplorano la relazione col proprio strumento cercando di estenderne le possibilità, al fine di creare un ambiente sonoro in cui introspezione e attenzione ad ogni stimolo esterno si uniscano. La formazione prende il nome dal disco omonimo uscito dieci anni fa, ispirato alla figura di Hildegard von Bingen, prodotto dal trombettista e compositore tedesco Markus Stockhausen.
prenota qui

 

VENERDÌ 10 SETTEMBRE

ore 15 – Supercinema
Cartoon Club / seconda parte
Il cinema d’animazione che introduce alla vita
Proiezioni dedicate ai bambini di 6 – 11 anni e agli adulti, insieme
a cura di Sabrina Zanetti
prenota qui

ore 17 – Biblioteca comunale A. Baldini
Incontro / Ripensando a Don Milani
Il maestro oggi non riceve. Il lungo pomeriggio d’arte del maestro e dei suoi ragazzi
con la partecipazione di Sandra Gesualdi, Franca Mancinelli
a cura di Luigi D’Elia

“Stasera ho provato a mettere un disco di Beethoven per vedere se posso ritornare al mio mondo e alla mia razza e far dire: ‘Il Priore non riceve perché sta ascoltando un disco’. Volevo anche scrivere sulla porta ‘I don’t care più, ma invece me ne care ancora, tanto più che domenica mattina quando avevo deciso di chiudere ogni bottega (scolastica e parrocchiale) Dio mi ha mandato una fila di altri ragazzi per dire che devo seguitare ad amare le creature giorno per giorno come fanno le maestre e le puttane”. Don Lorenzo Milani a Francuccio Gesualdi
prenota qui

ore 20 – Teatro Il Lavatoio
Teatro di narrazione
Luigi D’Elia
Cammelli a Barbiana
Racconto su Don Lorenzo Milani e la sua scuola
di Francesco Niccolini e Luigi D’Elia
con Luigi D’Elia; regia Fabrizio Saccomanno

Nell’estate del ‘43 lascia la sua bella e comoda vita per farsi prete, senza immaginare che da lì a una decina d’anni verrà esiliato in mezzo ai boschi dell’Appenino toscano dalla sua stessa Chiesa. Ma proprio lassù questo ragazzo ricco, sorridente e pure bello darà vita, con pochi ragazzi di mezza montagna, al miracolo della Scuola di Barbiana, diventando il maestro più rivoluzionario, dinamitardo e rompicoglioni del dopoguerra italiano: don Lorenzo Milani.
prenota qui

ore 21.30 – Sferisterio
Concerto
Alberto Bertoli – Filippo Graziani

Due figli d’arte che hanno ereditato il talento e la passione della musica d’autore e l’incanto di intraprendere il proprio percorso musicale, sulle tracce dei padri, maestri di vita e arte, verso altri orizzonti e nuove composizioni poetiche.

Alberto Bertoli con Moreno Bartolacelli e Guido Pelati
Stelle è un album di dodici brani che include dieci inediti e due cover di Pierangelo: Eppure soffia e Spunta la luna dal monte feat. Tazenda. Comprende inoltre un brano scritto assieme al padre tanti, tanti anni fa. Giulia è una sfida divertente a riconoscere la penna inconfondibile di Pierangelo.

Filippo Graziani canta Ivan
Il live ripercorrere i grandi classici e le perle nascoste del repertorio di Ivan Graziani, canzoni riviste in versione acustica, per dare vita ad un concerto intimo e coinvolgente.
prenota qui

 

SABATO 11 SETTEMBRE

dalle ore 10 alle ore 13; dalle ore 14 alle ore 17
Laboratorio per adulti e ragazzi / Senza poesia non c’è città
Strade Maestre. Camminare, ascoltare, guardare, respirare. Scrivere.
Percorsi di poesia in movimento per raccontare la città di Santarcangelo
a cura di Gianluigi Gherzi, Erika Grillo, Cristiano Sormani Valli
con la guida di una bambina e di una poetessa

Strade maestre è scrivere in un luogo, per un luogo, dentro a un luogo; un percorso di poesia in movimento che parte dallo sguardo e dall’ascolto per raccontare la città di Santarcangelo. Strade maestre è camminare la città, farsi accompagnare da una “guida” che sappia ascoltare l’anima del paese, che lo conosca come si conoscono gli amici; che faccia conoscere e incontrare ai partecipanti del laboratorio i luoghi poetici che sanno parlare.
prenota qui

dalle ore 16 alle ore 19 – Ufficio IAT
Musiche di strada | Strumento maestro
Grand Coda
Maratona musicale dell’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Lettimi di Rimini

Il rapporto allievo-docente esce dai consueti spazi, l’auditorium e il teatro, e all’aperto ognuno si troverà di fronte alla propria preparazione tecnica ed interpretativa, alle proprie convinzioni ed emozioni da trasmettere al pubblico, da soli e insieme, maestri e allievi.

ore 16 – Sferisterio / Cactus Cafe
Presentazione di libri
Un giorno lungo un libro
Con Gigi Riva, Francesca Serafini, Michele Marziani, Francesco Gabellini
Coordina Pier Angelo Fontana

Gigi Riva Non dire addio ai sogni Edito da Mondadori
Francesca Serafini Tre madri Edito da La nave di Teseo
Michele Marziani La cena dei coscritti Edito da Bottega Errante Edizioni
Francesco Gabellini Nivère Edito da Raffaelli
prenota qui

ore 21.30 – Sferisterio
Concerto
Pacifico
Un anno che pare sognato
Pacifico, voce, pianoforte
Antonio Leofreddi, viola

Le canzoni di Pacifico, tra cui il brano Gli anni davanti, colonna sonora del film di Fabio Volo Genitori vs Influencer, si alternano a brevi monologhi, stralci di letture. Parole sparpagliate e tenute insieme, appuntate durante quest’anno faticoso. Che sono state di compagnia, che hanno dato forma a pensieri confusi.
prenota qui

 

DOMENICA 12 SETTEMBRE

dalle ore 10 alle ore 13; dalle ore 14 alle ore 17
Laboratorio per adulti e ragazzi / Senza poesia non c’è città
Strade Maestre. Camminare, ascoltare, guardare, respirare. Scrivere.
Percorsi di poesia in movimento per raccontare la città di Santarcangelo
a cura di Gianluigi Gherzi, Erika Grillo, Cristiano Sormani Valli
con la guida di un bambino e di un poeta

dalle ore 16 alle ore 19 – Ufficio IAT
Musiche di strada / Strumento maestro
Organo elettrico Viscount Sonus 60 Dlx tre tastiere
Organista Lorenzo Fragassi
a cura di Viscount International

Il più ampio suono d’organo in una compatta consolle a 3 manuali con tecnologia Physis®. Grazie al suono proveniente dal basso, dall’alto e dai lati è possibile simulare le riflessioni multiple delle pareti, del soffitto e del pavimento di un grande ambiente riverberante. 

ore 17 – Sala Consiliare
Incontro
Hikikomori: i ragazzi che si ritirano in casa
con la partecipazione di Elena Carolei, presidente Hikikomori Italia Genitori
Mirco Ciavatti, psicologo e psicoterapeuta
Gioacchino Cappelli autore e interprete dello spettacolo Io, nessuno
con la collaborazione dell’Associazione Hikikomori Italia

In Italia da alcuni anni stiamo assistendo a un nuovo fenomeno che colpisce gli adolescenti: l’hikikomori o ritiro sociale volontario. Un disagio molto profondo, sempre più diffuso ma ancora poco conosciuto, da cui è difficile uscire e che mette a dura prova i ragazzi, le loro famiglie, e le istituzioni.
prenota qui

ore 20 – Teatro Il Lavatoio
Spettacolo
Associazione Mandara Ke
Io, nessuno
di e con Gioacchino Cappelli
proiezioni Salvatore Caruso
regia Gioacchino Cappelli

Io, Nessuno è uno spettacolo che si occupa del rapporto delle giovani generazioni con internet, i media e i video giochi; un rapporto che sta creando, soprattutto in questo periodo di pandemia, delle dinamiche di subordinazione e manifestazione di un malessere a cui per anni non è stata rivolta nessuna attenzione e che nel suo propagarsi ha portato alla luce il fenomeno degli Hikikomori.
prenota qui 

ore 21.30 – Sferisterio
Evento di chiusura
a cura di Cactus Cafe

>>>

ASPETTANDO L’AURORA

Più vicini all’abbandono
Parole e immagini di lotta, rivolta e amore delle ultime generazioni

Quest’anno il Cantiere poetico per Santarcangelo sceglie di sbilanciarsi dalla parte dei ragazzi, dell’infanzia e dell’adolescenza, per comprendere maggiormente la realtà del presente e i percorsi che conducono alla ricerca, o alla negazione, di maestre e maestri, di compagni di viaggio da abbracciare lungo il cammino. 

In particolare, vorremmo comprendere lo stato d’animo delle ultime generazioni: le generazioni di confine per raccontare i sentimenti e le ragioni delle ragazze e dei ragazzi del nostro tempo, incerto e per molti aspetti maledetto, privo di riferimenti e di guide per immaginare e costruire sogni, utopie o più semplicemente speranze verso il domani. 

Il progetto nasce da questa edizione del Cantiere poetico per approdare verso altri territori, altri sentieri, altri interni poetici con vista sulle Città.

Chi desidera inviare un contributo (un testo, una canzone, un disegno, un video) può scriverci una lettera o utilizzare i canali social del Cantiere poetico.

 

NEI GIORNI E NEI PENSIERI DEL CANTIERE POETICO

CHIAMATA PUBBLICA
La poesia vive a Santarcangelo. Manutenzione quotidiana delle parole
a cura di Annalisa Teodorani

La poesia vive a Santarcangelo ha un duplice scopo: certificare la realtà esistente, ovvero i cittadini, i lettori, i poeti, gli artisti, gli artigiani del pensiero e gli autori che hanno già scelto di esprimersi con la poesia; indagare l’esistenza di potenziali voci poetiche (pensieri poetanti) e nuovi poeti che al momento non sono ancora riusciti a manifestare la propria vocazione: l’identità poetica; il diritto a giocare con la poesia. 

Il progetto si concluderà con la pubblicazione di un’antologia a cura di Fo.Cu.S. | Fondazione Culture Santarcangelo e Biblioteca comunale A. Baldini. Lo scopo della pubblicazione è quello di sostenere la creatività dei poeti e degli scrittori nelle pratiche letterarie e nelle relazioni quotidiane: la cultura della poesia intesa come bene comune e sentimento di appartenenza ad una comunità. 

ANAGRAFE POETICA | CITTA’ DELLA POESIA

Per il quinto anno consecutivo, i cittadini e gli spettatori potranno iscriversi all’anagrafe poetica per acquisire la cittadinanza di Santarcangelo Città della Poesia: nei luoghi degli incontri e degli spettacoli, e sul sito del Cantiere poetico.

COMUNICARE IL CANTIERE

Scarabócc, un diario come un muro su cui scarabocchiare. Giorno dopo giorno, sguardo dopo sguardo, incontro dopo incontro. Essere parte della Santarcangelo che ti prende per mano e ti accompagna fra le sue strade di pietra, mattoni e poesia. Provare a registrarne il movimento. Una fotografia, parole ad accompagnarla. Un diario impresso in Instagram e Facebook per lasciare un segno minimo e poetico di questo cantiere del cuore.
a cura di Cristiano Sormani Valli

MOSTRA MERCATO DI LIBRI

Allo Sferisterio sarà allestita una mostra mercato di libri con i testi degli incontri e delle letture sceniche, e altre pubblicazioni di poesie e parole poetiche.
a cura di Associazione culturale Interno 4

 

AVVERTENZE

Per favorire l’ingresso del pubblico, secondo gli spazi e i posti disponibili consentiti dalle disposizioni anti Covid, la prenotazione è obbligatoria per tutte le attività del programma.

Inizio prenotazioni mercoledì 18 agosto su eventbrite.it

Nei luoghi di incontro e spettacolo, l’entrata al pubblico è consentita 30 minuti prima dell’inizio. Per poter partecipare alle attività è obbligatorio presentare il Green Pass.

In caso di maltempo le attività previste allo Sferisterio si svolgeranno al Supercinema.

>>>

Ingresso a contributo libero

Abbiamo scelto di lasciare a ogni spettatore la libertà e la responsabilità di riconoscere alle singole proposte e al programma nel suo insieme il “valore” che desidera corrispondere.

>>>

Per informazioni e prenotazioni

Cantiere poetico per Santarcangelo
www.cantierepoetico.org
informazionieprenotazioni@cantierepoetico.org
santarcangelo@cantierepoetico.org

facebook: Cantiere poetico per Santarcangelo
instagram: cantiere_poetico
0541.624003; 333.3474242

>>>

Programma a cura di Fabio Biondi 

Organizzazione Simonetta Piscaglia, Fabiola Carvelli, Paolo Brancalion, Margherita Gigante, Martina Barison, Isidoro Concas, Alice Molari, Benedetta Egitto, Chiara Puchetti
con la collaborazione di Simona Lombardini | Biblioteca A. Baldini, Fo.Cu.S.

Comunicazione e ufficio stampa per Fo.Cu.S. Linda Valenti

Tecnici Massimo Fabbri, Mirko Zaghini

Documentazione video Mauro Baratti

Stampa Gruppo Maggioli

Disegno di Gianluigi Toccafondo

Graphic Design Federico Magli (Studio Tanto)

>>>

Cantiere poetico per Santarcangelo 2021 / footer programma