Progetto

Cantiere poetico per Santarcangelo

Dal 2015, la Città di Santarcangelo ha scelto di costruire un progetto culturale per riflettere sulla cultura della poesia che da molti decenni caratterizza la vita artistica e quotidiana di Santarcangelo. Con la produzione di nuove opere contemporanee, il Cantiere poetico per Santarcangelo si propone di approfondire e rinnovare nel tempo le relazioni fra la comunità di Santarcangelo e la sua identità poetica. Per questo motivo, il Cantiere poetico si propone come testo e pretesto per immaginare collettivamente delle visioni di una nuova cultura popolare di ricerca, per il futuro e per le nuove generazioni, per la scena locale e quella nazionale, evitando di innescare dei processi nostalgici di commemorazione, fuori tempo, della poesia dialettale santarcangiolese.

Dal 9 al 15 settembre 2019 si svolgerà la quinta edizione del Cantiere Poetico per Santarcangelo, dal titolo Come la poesia.
Quest’anno il progetto non nasce dalla dedica a un poeta di Santarcangelo, com’è avvenuto nelle precedenti edizioni con le poesie e le opere di Raffaello Baldini, Giuliana Rocchi, Nino Pedretti, Tonino Guerra.

Il Cantiere poetico per Santarcangelo 2019 muove dalla suggestione di un libro di Marco Balzano, Le parole sono importanti. Dove nascono e cosa raccontano.

Noi contempliamo le parole, le interroghiamo, ne ricostruiamo diacronicamente la storia, a volte ne agguantiamo un etimo preciso, ma la totalità del significato continua a sfuggirci. È in questa scommessa impossibile che vive il linguaggio: abbracciare una volta per tutte il senso ultimo delle parole e non riuscirci mai. Eppure è proprio questa impossibilità di esaurirne il senso che ci spinge a ripeterle, a riempirle di significati che si rinnovano e che rispecchiano i nostri cambiamenti. È questo rivelarsi senza mai svelarsi che le rende eternamente affascinanti. Come la poesia.